Servizi alle Aziende |

Servizi alle Aziende

Cornucopia Società Cooperativa Sociale

Il credito d’imposta formazione 4.0

Il credito d’imposta formazione 4.0 introdotto con la legge di Bilancio per il 2018 n. 205 del 27 dicembre 2017 si applica alle imprese di tutti i settori.

L’agevolazione riguarda il 50% delle spese di formazione che l’impresa sostiene (costo aziendale del personale dipendente per il periodo in cui è occupato nelle attività formative), orientate al trasferimento tecnologico in chiave Industria 4.0.

Sono ammissibili al Bonus Formazione 4.0 le attività di formazione svolte per l’acquisizione delle conoscenze relative alle tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Industria 4.0.

Le attività formative dovranno riguardare infatti i seguenti ambiti:

  • Vendita e marketing
  • Informatica e tecniche
  • Tecnologie di produzione

Le spese ammissibili saranno le attività di formazione finalizzate ad acquisire o consolidare conoscenze sulle tecnologie previste dal piano nazionale industriale 4.0 e che devono essere destinate al solo personale dipendente.
Il credito d’imposta risulta essere riconosciuto nella misura del 50% delle spese sostenute dall’impresa, ma con riferimento al solo costo aziendale del personale dipendente e per il periodo in cui è stato occupato nelle attività di formazione ammesse all’agevolazione.

CREDITO D’IMPOSTA RICERCA & SVILUPPO

Stimolare la spesa privata in ricerca e sviluppo per innovare processi e prodotti e garantire la competitività futura delle imprese. 

Quali vantaggi:

Il credito d’imposta con il decreto 145 riconosce a tutte le aziende che fanno Ricerca e Sviluppo da un minimo di 30000 ad un massimo di 20 milioni dal 2015 al 2018.

Il credito d’imposta può essere utilizzato, anche in caso di perdite e copertura di un ampio insieme di imposte e contributi.

Sono agevolate:

  • Tutte le spese relative a ricerca fondamentale
  • Ricerca industriale e sviluppo sperimentale
  • Costi per personale altamente qualificato e tecnico
  • Contratti di ricerca con università, enti di ricerca, imprese, start up e PMI innovative
  • Quote di ammortamento di strumenti e attrezzature di laboratorio
  • Competenze tecniche e privative industriali

La misura è applicabile per le spese in Ricerca e Sviluppo che saranno sostenute nel periodo 2015-2020. 

A chi si rivolge:

  • Tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa (imprese, enti non commerciali, consorzi e reti d’impresa), indipendentemente dalla natura giuridica, dalla dimensione aziendale e dal settore economico in cui operano.

FORMAZIONE CONTINUA

Lo sviluppo della persona e le competitività delle imprese sono strettamente legati alla loro capacità di promuovere e avviare processi di innovazione, capacità che si raggiunge solo attraverso percorsi formativi volti all’aggiornamento e alla qualificazione professionale.

È questo l’obiettivo della formazione continua dei lavoratori.

Finalizzata al mantenimento delle condizioni di occupabilità lungo l’arco della vita e allo sviluppo della capacità di adattamento dei lavoratori al mondo del lavoro, la formazione continua costituisce una componente essenziale della formazione permanente.

Il sistema di formazione continua rivolto alle persone occupate è teso all’aggiornamento e alla crescita delle conoscenze e competenze professionali, strettamente connessi all’innovazione organizzativa e tecnologica del sistema produttivo e ai cambiamenti del mercato del lavoro.

Sia le politiche europee che la riforma del lavoro indicano nella formazione continua la migliore forma che tutela i lavoratori, poiché li rende soggetti competitivi ed appetibili per il mercato del lavoro e per le aziende.

FONDI INTERPROFESSIONALI

Le aziende di tutti i settori utilizzano i fondi interprofessionali per la formazione continua dei propri dipendenti.

Quali vantaggi:

I fondi interprofessionali raffigurano una grande opportunità per imprese e lavoratori. Sono degli organismi di natura associativa promossi dalle Parti Sociali (Associazioni dei datori di lavoro e sindacati dei lavoratori) maggiormente rappresentative sul piano nazionale.

Essi rappresentano tutti i settori economici e possono essere utilizzati dalle aziende per fornire ai propri lavoratori dei percorsi di formazione completamente gratuiti.

Grazie ad essi si può aumentare la competitività sul mercato di riferimento, incrementare il know-how dei propri dipendenti e, soprattutto, si riducono drasticamente o si azzerano, le spese stanziate per la formazione del personale.

In particolare:

  • L’opportunità di finanziamento anche per aziende medio piccole
  • Il recupero dello 0,30% mensile che viene già versato obbligatoriamente all’INPS per ogni dipendente

Le attività formative possono svolgersi anche durante l’orario lavorativo usufruendo degli strumenti contrattuali specifici esistenti, come i permessi.

A chi si rivolgono

Le attività formative che possono essere finanziate, nella generalità dei casi, riguardano la formazione continua.

Il lavoratore partecipa alla formazione invitato dall’azienda, che predispone le attività formative per adeguare o elevare la professionalità e le competenze dei propri dipendenti, in stretta connessione con l’innovazione tecnologica ed organizzativa del processo produttivo.

Le azioni formative, in ogni caso, possono avere carattere:

  • AZIENDALE: si tratta, comunemente, di interventi promossi dalle imprese per accompagnare i processi di trasformazione e di ristrutturazione;
  • PLURIAZIENDALE: le piccole e medie imprese possono presentare congiuntamente piani di formazione, rivolti ai propri dipendenti per il raggiungimento dello stesso obiettivo, in riferimento agli stessi temi o argomenti, oppure a metodologie e strumentazioni comuni.

fds

Le tre regole del lavoro:

 

  • Esci dalla confusione, trova la semplicità.
  • Dalla discordia, trova l’armonia.
  • Nel pieno delle difficoltà risiede l’occasione favorevole.

Albert Einstein

Cornucopia - Società Cooperativa Sociale a R.L.
Via Francesco Baracca, 28 - 24060 San Paolo d'Argon (BG)

Altre sedi:
Via Giuseppe Mazzini, 84 - Breno
Via I Maggio, 2 - 25043 Breno (BS)
Via Domenico Cirillo, 73 – 70126 Bari (BA)